Come affrontare un volo aereo con un bambino In viaggio con bambini: consigli ed esperienze

Il primo volo aereo non si scorda mai.
Per me era il lontano… non ve lo dirò mai… e i miei genitori decisero di regalare a me e mia sorella un weekend a Parigi.
Il tragitto, come da noi richiesto, doveva essere rigorosamente in aereo.

Ricordo quel misto di timore, agitazione e felicità prima di salire la scaletta e accedere all’interno dell’aeromobile.
Una volta a bordo ero talmente emozionata che le due ore trascorse in volo sono…volate!
Era tutto così nuovo che non ho avuto il tempo di annoiarmi.

Diciamo che avevo comunque un’età – 8 anni – tale per cui non era di certo un problema gestirmi ed intrattenermi durante un viaggio.

Il primo volo di Aurora e Vanessa

A mio avviso le cose al giorno d’oggi sono un po’ cambiate.
Molto probabilmente visto che con i bambini si viaggia quando ancora sono neonati, diventa importante trovare un modo per intrattenerli, sopratutto se si tratta di un volo piuttosto lungo.

In aeroporto con bambini MammaInViaggio

Ricordo gli occhi di Aurora nei quali leggevo quella mia stessa emozione e rivedevo me stessa da piccina quando ha salito per la prima volta la scaletta che la conduceva a bordo.

Per lei è stato l’anno scorso a soli 5 anni. Per non parlare di Vanessa che di anni non ne aveva ancora compiuti due!

Entrambe reggevano orgogliose il loro bagaglio a mano con tutto il necessario.
Sperando che quel necessario fosse bastato per affrontare ben 16 ore di volo con scalo annesso.

Intrattenimento a terra e a bordo

La parola chiave è intrattenimento.

Dopo aver preparato i nostri bimbi alla meta che andremo a visitare è giunto il moneto di partire e scoprirla veramente.

Per farlo, però, dobbiamo prima affrontare il viaggio, ma anche l’attesa in aeroporto prima del volo. Perchè ricordiamo che in aeroporto si deve arrivare in genere con ben due ore di anticipo: e vada per il check-in, poi lo spuntino, poi ci sia avvia verso il gate, si passa nel duty free…ma poi che si fa?

La fortuna è trovare un aeroporto kids friendly che mette a disposizione un’area gioco per bambini.
Fortunatamente sono sempre di più quelli che offrono questo servizio.

Noi per esempio abbiamo fatto quest’esperienza all’aeroporto di Torino Caselle, ed il tempo è volato..

Area gioco Aeroporto Caselle di Torino MammaInViaggio

Dopodichè c’è da pensare al volo stesso, che come accennato, se è lungo richiede molto impegno.
Un trucco può essere quello di portarsi dietro dei giochi, un libro attività e dei colori.

Un’idea di come noi prepariamo il nostro bagaglio a mano la potete trovare qui.

La novità di Qatar airways: Oryx Kids Club

Ci sono poi alcune compagnie aeree, come Qatar Airways, che fortunatamente prevedono un vero e proprio programma di intrattenimento per bambini che inizia a terra e prosegue a bordo durante il volo.

Il loro progetto si chiama: Oryx Kids Club e si tratta di una campagna rivolta alle famiglie per facilitarne l’attesa a bordo e a terra.

Per esempio all’aeroporto di Doha si possono trovare aree di gioco interattive, mentre a bordo degli aeromobili della compagnia vengono offerte dei kit studiati apposta per i bambini .

Si tratta di kit edu-creativi dove al loro interno si trovano pastelli, adesivi e un libro di attività pieno di enigmi, curiosità, pagine da colorare e tante altre sorprese.
Il filo conduttore sono Mr. Potato e i simpatici personaggi Hasbro.

Qatar Airways Oryx Kids Club MammaInViaggio

Qatar Airways Oryx Kids Club MammaInViaggio

Qatar Airways Oryx Kids Club MammaInViaggio

Ma l’offerta non finisce qui: anche i giovani viaggiatori troveranno qualcosa che fa al caso loro come programmi educativi e videogiochi.
E poi ancora film e cartoni animati, e persino i canali dedicati ai più piccoli tra i quali Nickelodeon, Cartoon Network e Disney.

Insomma difficile annoiarsi!

Non dimenticatevi di condividere o lasciare un like se questo articolo vi è piaciuto, è stato utile o interessante..GRAZIE


Silvia, classe 1985, mamma di una patatona, un angelo e una bimba-arcobaleno, nonché moglie, viaggiatrice, scrittrice e fotografa (improvvisata). Agente di viaggio e social media writer un tempo, travel blogger oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?