In viaggio, tra passeggini leggeri e seggiolini auto In viaggio con bambini: consigli ed esperienze / Mamma Travel Kit

Spostarsi, mettersi in viaggio, visitare una città con bambini piccoli richiede impegno ed organizzazione.
Soprattutto per quanto riguarda il trasporto.

Eh già, perchè sia che si viaggi in auto o ci si sposti in città, il bambino deve avere il suo speciale mezzo di trasporto.

Se parliamo di viaggio in auto, dobbiamo per forza attrezzarci con un seggiolino che sia consono all’età del piccolo stesso.
Se invece ci muoviamo a piedi, il passeggino è ciò che fa al caso nostro.
Esiste anche la possibilità di una fascia o marsupio, ma questa è tutta un’altra storia!

Marsupio Babywearing MammaInViaggio

Seggiolino auto

Siamo all’inizio del nostro viaggio e l’aspetto fondamentale per uno spostamento in auto è il seggiolino.

Per legge è necessario l’uso del seggiolino auto quando si trasporta un bambino.
E per bambino si intende dalla nascita fino ai 150 cm di altezza.

Chi non rispetta la normativa vigente- articolo 172 del Codice della Strada-, può ricevere una multa che va dagli 80 ai 323 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente.

Camper seggiolinoi in viaggio MammaInViaggio

Ho parlato di auto, ma la stessa regola vale per il camper, visto che in molti si pongono questa domanda.

Ad ogni bambino il suo seggiolino

Ovviamente un neonato avrà esigenze differenti rispetto ad un bambino di 2-3 anni.
Ecco perchè è necessario scegliere il seggiolino in base all’età del bambino.
In commercio esistono infatti 3 tipi differenti di seggiolini che vengono chiamati gruppi.

gruppi seggiolini auto mammainviaggio

Per individuare quale gruppo scegliere,  il peso del bambino è la discriminante.
Se il bambino pesa fino ai 13 kg, si opterà per un seggiolino auto del gruppo 0/0+, con un peso di 18 kg il gruppo 1, e infine se il peso è compreso tra i 15 e i 36 kg, si sceglierà un seggiolino auto del gruppo 2/3.

Per non dover cambiare seggiolino dopo pochi mesi, molti modelli sono adatti a più gruppi e quindi età del bambino. In questo modo sarà possibile utilizzare il seggiolino auto per un arco di tempo più lungo.

Inoltre si deve ricordare che il neonato, nei primi mesi di vita, va posizionato in senso opposto rispetto al verso di marcia.

Miglior seggiolino auto

Parliamo di affidabilità, perché quando si viaggio ciò che si va cercando è la sicurezza del proprio bambino.
Ogni seggiolino, prima di venir messo in commercio viene sottoposto a dei test di resistenza e di sicurezza.

Vi sono poi delle associazioni per i consumatori o l’Automobile club come ad esempio la Stiftung Warentest, ADAC o la ÖAMTC che  testano ogni anno i seggiolini auto di vari marchi in ogni dettaglio, non solo il crash test.
La sicurezza, infatti, non è l’unico aspetto a venire testato: la maneggevolezza, ergonomia, il comfort, la presenza di sostanze nocive, lavorazione e facilità di pulizia sono tutte caratteristiche prese in considerazione.

Dopodiché assegnano un voto ad ogni seggiolino auto che risulterà  tra i “Vincitore del test”.
Per esempio nella classifica ADAC è dal 2008 che nessun seggiolino riceve il voto “Molto buono”, ma si arriva solo al “Buono”.

Questo è sicuramente un ottimo mezzo per valutare quale seggiolino auto acquistare per il proprio bambino.

Alcuni tra i seggiolini vincitori del test ADAC sono :

  • Diono Monterey 2 – Seggiolino Auto Isofix Gruppo 2 3
  • Cybex Pallas 2 Fix – Seggiolino Auto Isofix Gruppo 1 2 3
  • Cybex Juno 2 Fix – Seggiolino Auto Isofix Gruppo 1
  • Recaro Privia – Seggiolino Auto Isofix Gruppo 0 +
  • Concord Reverso Plus – Seggiolino Auto Gruppo 0 1 – 0 23 kg Vincitore di Test Reboarder
  • Cam Viaggiosicuro – Seggiolino Auto Isofix Gruppo 1

Per conoscere e confrontare anche gli altri migliori seggiolini auto potete consultare la sezione seggiolini auto vincitori di test di Passeggini.net

Tra l’altro sul sito Passeggini.net è possibile trovare un’ampia gamma di prodotti sia di seggiolini auto, ma anche di passeggini di vari marchi.

Per la nostre BimbeInViaggio ci siamo affidate, fin da piccolissime al marchio Brevi 

Il passeggino

Una volta giunti a destinazione, il nostro piccolo dovrà, ancora una volta, venire trasportato.
Ecco che entra in gioco il passeggino.

Questa volta i must sono solo regole che noi stessi decidiamo, nessuna legge ad assisterci.
A mio avviso è indispensabile che sia un passeggino leggero e compatto: lo spazio non è mai abbastanza!

Nel mondo dei passeggini leggeri, la scelta è variegata e troviamo diversi marchi conosciuti.

Quello che io preferisco, questa volta è il marchio Cybex, che oltre ad offrire passeggini leggeri offre modelli super compatti.

Passeggino compatto leggero Cybex GB Pockit MammaInViaggio

Un’altra caratteristica che vi suggerisco di ricercare in un passeggino è che sia munito di capottina per riparare dal sole, ma anche da una lieve pioggerella, e che sia reclinabile: così il bambino potrà dormire più comodamente durante il suo riposino mentre vi passeggiate.

Quindi ricapitolando, per i nostri BimbiInViaggio ci serve:

  • un passeggino leggero: la schiena di mamma e papà ringraziano quando lo devono sollevare
  • che sia anche reclinabile: il bimbo potrà così dormire comodamente
  • un passeggino con capottina: per riparare il bimbo da sole e pioggerella
  • un passeggino compatto: vi ritroverete a giocare a tetris per far star tutto, perciò preserviamo un po’ di spazio.

Passeggini in aeroporto

Un piccolo capitolo a parte lo merita davvero la questione passeggino in aereo.

Al momento esistono solo due modelli che possono essere trasportati come bagaglio a mano e quindi venir portati in cabina: sto parlando di Baby Zen YoYo e del GB Pockit di Cybex.

Il primo ha persino il certificato YATA che lo classifica come bagaglio a mano per tutte le compagnie aeree, il secondo invece, pur non avendo la certificazione, ha dimensioni ancora più ridotte del primo.

Non scherzo quando vi dico che ci sta nella mia borsa!

Passeggino compatto leggero Cybex GB Pockit MammaInViaggio

Inoltre la versione 2018 del Gb Pockit di Cybex ha una nuova cappottina ed è leggermente reclinabile, il che lo rende, a mio avviso, un ottimo passeggino per chi viaggia.

Non dimenticatevi di condividere o lasciare un like se questo articolo vi è piaciuto, è stato utile o interessante..GRAZIE

 

 

 


Silvia, classe 1985, mamma di una patatona, un angelo e una bimba-arcobaleno, nonché moglie, viaggiatrice, scrittrice e fotografa (improvvisata). Agente di viaggio e social media writer un tempo, travel blogger oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?