In marsupio si viaggia comodi Da non perdere / Il Mio Viaggio / Mamma Travel Kit

Aurora è nata in una calda giornata d’agosto.
Ricordo l’afa ed il senso di gioia e attesa che quell’estate mi ha regalato.
Come fosse stato un secondo Natale, durante il quale ho ricevuto il dono più grande.

Vanessa, invece, è arrivata poco dopo Natale, durante un inverno freddo ma soleggiato.
E’ venuta al mondo con un parto programmato e da allora dimostra al mondo tutta la sua determinazione e testardaggine.

Due persone, due caratteri, ma con una cosa in comune

Hanno due caratteri diversi, come il giorno e la notte, come l’estate e l’inverno, ma su una cosa si trovano assolutamente d’accordo: sono due bambine ad alto contatto.

Il loro mondo è decisamente fisico, fatto di infinite coccole, baci e abbracci.

Passeggino MammaInViaggio

Ovviamente ogni bambino piccolo ha queste necessità, ed il contatto con la mamma è uno dei bisogni primari, ma anche adesso che sono cresciute, questa peculiarità è parte integrante del loro essere.
I baci e gli abbracci sono parte del loro carattere.

Portare in marsupio

Vien da sé, che quand’erano piccine portarle in fascia o marsupio sia stata una situazione naturale, una conseguenza imprescindibile.

E ancor oggi Vanessa approfitta spesso di un passaggio in marsupio durante i nostri viaggi ed escursioni.
Riesce persino ad addormentarcisi nonostante abbia quasi tre anni.

In viaggio…

Ve l’ho raccontato in più post che spesso preferiamo portarla così piuttosto che in passeggino, anche perchè ci sono mete che davvero non sono praticabili in altro modo con bambini piccoli.

Per portarvi un esempio, vi ricordo della nostra vacanza alle Cinque Terre: il passeggino qui è davvero sconsigliato, meglio il babywearing. 

Marsupio MammaInViaggio

Tra l’altro per una bimba della sua età che inizia a camminare per una certa distanza, ma che ancora si stanca facilmente, il marsupio è la scelta vincente.

La scelta del marsupio, il must è ergonomico

A questo punto diventa fondamentale scegliere un marsupio che si adatti alle nostre esigenze e quelle del bambino.
Il must è il marsupio ergonomico.

Su questa caratteristica, però, c’è ancora tanta mal informazione al riguardo.
Per esempio , io stessa con Aurora ho utilizzato un marsupio che sarebbe dovuto essere ergonomico, e così riportava sulla confezione, ma in realtà non lo era.
Il risultato?
Tantissimo mal di schiena.

Per fare chiarezza, ecco quindi le caratteristiche che deve avere un marsupio per essere ergonomico:

  • non prevedere l’uso fronte mondo
  • sostenere il bambino dal sederino fino a metà gamba, fino a dove piega il ginocchio. Il bambino risulta così seduto
  • avere spallacci larghi e regolabili
  • essere comodo per mamma, papà e bambino.

I Marsupi di Arte Cotone

Come orientarsi quindi nella giungla dei marsupi e scegliere quello giusto?
E poi sarà di materiale morbido, naturale e traspirante?
Si adatterà alle esigenze di mamma e bambino?
Ma soprattutto sarà ergonomico?

A tutte queste domande noi ne sommiamo un’altra: sarà capace di portare una BimbaInViaggio di tre anni?

Marsupi ArteCotone MammaInViaggio

La nostra fortuna è stata quella di imbatterci nei marsupi Rose & Rebellion di ArteCotone.
Vi elenco subito le loro principali caratteristiche perchè so che vi conquisteranno:

  • fatti a mano da artigiani del Regno Unito
  • in tessuto certificato oeko tex 100 con stampe conformi alle normative GOTS
  • pannello centrale bombato nella parte alta
  • fascia ventrale rigida, sostenitiva e perfettamente regolabile su ogni corporatura
  • spallacci imbottiti
  • ampia seduta imbottita
  • cappuccio reggitesta removibile
  • double face

 

Ma non è tutto, infatti questi marsupi sono personalizzabili: nella parte centrale, quella che poggia sulla schiena del bambino, è possibile scegliere una stampa che è addirittura intercambiabile grazie ad semplice ed intuitivo sistema a bottoni.

I disegni sono tantissimi e tutti molto belli, ma se non trovate quello che vi piace, potete addirittura richiederne uno da voi appositamente creato… magari con il nome del vostro bambino.
E se poi arriva il fratellino o sorellina, vi basterà cambiare la parte della fodera disegnata o semplicemente toglierla ed il marsupio sarà come nuovo.

Tre misure disponibili

La grande, grandissima possibilità che offrono questi marsupi sono le tre taglie in cui è disponibile

  • Standard: da 4-5 mesi fino a 18 mesi
  • In-between da 18mesi a 3-4 anni
  • Pre-school da 3 a 5-6 anni

Marsupio Babywearing MammaInViaggio

Così anche BimbiInVIaggio come Vanessa che sono grandi per andare ancora in passeggino – e poi come abbiamo detto mica il passeggino si riesce ad utilizzare ovunque, anzi – possono passeggiare e all’occorrenza rifugiarsi tra le braccia di mamma o papà, belli comodi, sicuri e protetti.

Un punto a sfavore, però, lo devo davvero menzionare: il fatto che non esista un marsupio ergonomico anche per le mamme ed i papà in viaggio!

Se questo articolo vi è piaciuto, lo avete trovato utile o interessante, non dimenticate di condividerlo! 

 


Silvia, classe 1985, mamma di una patatona, un angelo e una bimba-arcobaleno, nonché moglie, viaggiatrice, scrittrice e fotografa (improvvisata). Agente di viaggio e social media writer un tempo, travel blogger oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *