Dove abita Babbo Natale? Nella grotta ad Ornavasso! #InPiemonte / Attrazioni / Da non perdere

Metti una grotta, un parco con le renne e pure delle giostre.
Aggiungici un mondo magico e due BimbeInViaggio emozionatissime.
Inserisci un’atmosfera surreale e poi lui, in carne ed ossa, Babbo Natale.

Et voilà, una domenica in famiglia perfetta.
Perfetta soprattutto per il periodo in cui siamo.
Cari mamme e papà, è inutile nascondersi, ormai Natale bussa prepotentemente alle nostre porte... ed in fondo, lo so, che questa atmosfera piace anche a voi.

Così per immergerci ancor più in questo clima di festa, anche se un con un buon anticipo, abbiamo deciso di scrivere le nostre letterine e poi andarle a consegnare a Babbo Natale in persona.

Dove abita Babbo Natale?

Ad Ornavasso, poco più in alto del Lago Maggiore, sulle sponde del Lago di Mergozzo, prende vita la magia del Natale.

L’intero paese si anima per questa grande festa capace di emozionare grandi e piccini.
Il tutto comincia fin da Piazza XXIV Maggio, il centro della cittadina di Ornavasso, dove si trova un primo mercatino e la pista di pattinaggio su ghiaccio.

Da cui si raggiunge il Parco lungo una tortuosa stradina in salita. Circa 40 minuti a piedi oppure si può preferire – ed io ve lo consiglio vivamente- uno degli 8 trenini Renna express che circolano in continuazione e percorrono il tragitto in circa 15 minuti. 

Anche se il biglietto del trenino non è compreso nel costo dell’ingresso al parco, con bambini piccoli non consiglio assolutamente la salita a piedi, ancor più nell’ottica di dover poi passeggiare tutto il giorno all’interno del parco.

Il Parco

La fermata capolinea del Renna Express è posizionata di fronte al Santuario della Madonna della Guardia.
Al suo interno un gigantesco Presepe – che noi visitiamo solo a fine giornata di rientro dal nostro tour.

Il grande Presepe

Ben 600 metri quadri è la superficie ricoperta da questo Presepe.

Statue a grandezza naturale, animate e non; un mulino ad acqua in movimento; uno scorcio di paese che si illumina ad intermittenza.
Questi sono solo alcuni dei dettagli posti all’interno del Santuario, una chiesa semplice ma che permette di esaltare ciò che custodisce.

Grotta di Babbo Natale Presepe MammaInViaggio

Grotta di Babbo Natale Presepe MammaInViaggio 1

L’edizione di quest’anno – 2017/18 – porta il nome di “Grande Presepe Riflesso”e ospita inoltre 11 diorami dedicati alla vita di Gesù.

Info utili: la visita del Presepe è già compresa in tutte le  tipologie di biglietto.

Al cospetto di Babbo Natale

Il vero motivo per cui ci siamo spinti fin qui, non è nè il Parco, né tanto meno il Presepe.
Il nostro obbiettivo, la nostra missione delle giornata, è scovare Babbo Natale e consegnare le nostre letterine.

Perciò, appena scesi dal trenino, percorriamo la strada a destra del santuario verso la biglietteria.
Infatti, anche se ci siamo già muniti di biglietto online e prenotato l’ingresso alla grotta di Babbo Natale  – è obbligatorio – è necessario compiere questo passaggio per ricevere tutti i voucher ed i buoni da utilizzare all’interno del parco stesso, così come il numero per accedere alla grotta ed incontrare Santa Klaus.

Vi suggerisco, quindi, di arrivare al parco con largo anticipo per affrontare la coda a questa biglietteria per prenotazioni online – per assurdo c’è più coda in questa corsia che non per chi il biglietto proprio non ce l’ha – e considerare che da questo punto ci vogliono altri 15 minuti per giungere all’ingresso della Grotta.

Grotta di Babbo Natale MammaInViaggio 2

La magia della grotta

E poi, finalmente, raggiungiamo l’ingresso del tunnel sotterraneo – anche se un po’ di corsa e trafelati perchè tirando le somme ci abbiamo impiegato circa un’ora e mezza a compiere il tragitto dal parcheggio alla grotta!

Varchiamo l’ingresso. Il cartello appeso riporta: “Grotta di Babbo Natale”
Siamo sulla strada giusta.

Percorriamo un tunnel, ampio, umido, illuminato, nel quale risuonano canzoni natalizie.

Grotta di Babbo Natale MammaInViaggio

Indossiamo un caschetto protettivo che ci è stato fornito all’ingresso insieme ad una cuffietta igienica, così le gocce che cadono non sono un problema, anzi ci divertiamo a passarci sotto.

Ci fermiamo lungo il percorso ad ammirare nicchie addobbate con alberi di Natale, elfi, palline e luci colorate.

Grotta di Babbo Natale MammaInViaggio

Dopo pochi minuti di cammino, laggiù, in fondo, vediamo il tunnel trasformarsi: la luce si amplifica, lo spazio pure, non è più una galleria, è un’ampia grotta.

Qui tutto e magico, qui tutto è Natale.

L’ambiente naturale della cava stessa è spettacolare, con cascate e pietre grige e bianche  – è da qui che è stato estratto il marmo di cui è fatto il Duomo di Milano.

Grotta di Babbo Natale MammaInViaggio 1E al centro di questa stanza, lui: Babbo Natale.

C’è poca affluenza perchè è uno dei primi weekend di apertura di questa ottava edizione, più ci si avvicinerà al Natale, più le code aumenteranno.

Così noi abbiamo il tempo di avvicinarci con calma, consegnare le nostre letterine direttamente nelle mani di Babbo Natale e scattare un paio di foto ricordo seduti sulla sua slitta – le nostre BimbeInViaggio sulle sue ginocchia, che emozione!

E’ vero, si tratta di pochi minuti, ma vuoi mettere la magia agli occhi di un bambino!

Pietre Parlanti, fotoricordo ed un Diploma

Non appena usciti dalla grotta percorriamo a ritroso il tragitto verso il Parco fermandoci ad ascoltare le Pietre Parlanti per poi giungere nei pressi del teatro di babbo Natale dove è possibile ritirare la nostra foto ricordo ed il Diploma di Bravo bambino – entrambe inclusi nel prezzo.

Grotta di Babbo Natale Pietre Parlanti MammaInViaggio

Grotta di Babbo Natale Diploma di Bravo Bambino MammaInViaggio

Questo però non prima di aver consumato il nostro pranzo al sacco nell’apposita area al coperto organizzata con tavoli e pure microonde a disposizione.

Novità 2017: La cava dei Twergi con trenino

Nella stessa area – quella vicino al teatro – nasce quest’anno una novità.
Sto parlando della “cava dei Twergi”, gli gnomi minatori.
Un trenino sotterraneo dei minatori conduce all’interno della cava di marmo per un tragitto di 250 metri per scoprire i misteri della montagna e degli aiutanti di Babbo Natale.

Questa volta non ci concediamo un giretto, il biglietto non lo include e poi, tante altre avventure ci attendono.

Lo spettacolo a Teatro

Una delle attrazioni da non perdere è lo spettacolo nel teatro di Babbo Natale.
Lo show si rinnova di anno in anno e noi abbiamo avuto la fortuna di poter assistere alla messa in scena di un’ incredibile esibizione con sabbia, ombre cinesi e ballerini.

Per Vanessina è stato un “wow” durato circa trenta minuti.

It’s Renna Time

La nostra giornata non si è ancora conclusa, all’appello ci mancano la slitta volante dell Renne, la sfilata di Babbo Natale con le renne e poi loro, in carne ed ossa, le renne!

E noi affrontiamo queste ultime tappe proprio in quest’ordine.

Grotta di Babbo Natale Slitta volante MammaInViaggio

Grotta di Babbo Natale Renne MammaInViaggio

Info utili: 

  • La slitta volante è un gioco simile al famoso Bruco Mela semplicemente in versione natalizia. Questa attrazione è a pagamento, ma i prezzi sono in linea con le attrazioni di un comune lunapark
  • La sfilata di Babbo Natale è ogni giorno di apertura del parco dalle 12 alle 12:30 e nel pomeriggio dalle 16 alle 16:30 
  • Le renne si trovano in un recinto seguendo un percorso indicato lungo il quale si trovano le bancarelle dei mercatini. La strada è chiusa alla fine, perciò bisogno percorrere la strada a ritroso per poi uscire dal parco. Comunque si tratta di un percorso di pochi minuti.

Ancora un qualcosa: pattiniamo sul ghiaccio

La nostra giornata è ormai quasi finita, ma prima di mettere la parola fine a questo viaggio, decidiamo di concederci un’ultima pattinata sul ghiaccio nella pista che si trova nella piazza del paese.
Per farlo, affittiamo in loco i pattini e… ci buttiamo!

Chi volesse cimentarsi in questa attività: vi avviso che è a pagamento e che i numeri dei pattini partono dal 28.

E se piove?

Grotta di Babbo Natale Pranzo al Sacco MammaInViaggio

Non preoccupatevi, nel parco ci sono davvero tante zone al coperto.
Prima di tutte la Grotta di babbo Natale e il trenino della cava de Twergi.
Anche le aree ristoro sono riparate così come il teatro ed il presepe ( all’interno del Santuario della Guardia).

Informazioni utili

Il parco è interamente percorribile con un passeggino e lungo il percorso ci sono diversi bagni a disposizione oltre ad un’area riscaldata con fasciatoio nella locanda degli alpini.

Tempi di percorrenza

Parcheggio (gratuito) – piazza XXIV Ornavasso Centro : 10 minuti a piedi – 5 minuti in trenino
Piazza XXIV Ornavasso Centro – Presepe : 40 minuti a piedi – 15 minuti in trenino

Per percorrere il tratto dal parcheggio fino al presepe, occorre percorrere due tratte in trenino, perciò una prima tratta fino in piazza, cambiare trenino e poi si raggiunge il santuario.

Grotta di Babbo Natale Trenino MammaInViaggio

Presepe – Parco: 10 minuti a piedi
Punto informazioni-Biglietteria  –  Grotta di babbo Natale: 15 minuti a piedi

I Biglietti

I Biglietti sono acquistabili online oppure in loco.

Esistono due tipi di biglietto: full e solo parco. La differenza è che il biglietto Full prevede a visita alla grotta di Babbo Natale – con apposita prenotazione – mentre nel biglietto solo parco non è inclusa.

Tutte le altre attrazioni sono invece usufruibili con entrambi i biglietti ( e uguali sono anche le limitazioni: per esempio il pattinaggio su ghiaccio è sempre a pagamento così come il trenino della cava dei twergi).

Attenzione serve prenotare la grotta

Per accedere alla grotta di Babbo Natale è necessario prenotare anticipatamente.
Essendo un’attrazione a numero chiuso e con grande affluenza conviene prenotare per tempo.

Paura di perdere il biglietto per un raffreddore improvviso?

Potete scegliere l’opzione che permette di modificare la data della vostra visita fino ad una settimana dall’evento prenotato.

Grotta di Babbo Natale Biglietto MammaInViaggio

E se i biglietti Full sono finiti?

Niente paura, potrete comunque accedere al parco con l’apposito biglietto e vedere Babbo Natale sulla sua slitta trainata dalle renne durante la sua speciale Sfilata.

Programma e date

Per tutti gli orari e le date, vi consiglio di controllare il sito ufficiale .

Ricapitoliamo: cosa è incluso nel biglietto?

Incluso nel costo del biglietto del parco:

  • ingresso al parco con aree pic-nic anche al coperto
  • mercatini di Natale al coperto
  • parco degli animali con renne vere
  • Sfilata di babbo Natale nel parco
  • il presepe
  • il Teatro di Babbo Natale con 4 repliche al giorno di Musical
  • con apposito biglietto: la Grotta di Babbo Natale, insieme al diploma di Bravo Bambino, l’omaggio per i bambini, la foto gratuita ogni prenotazione on line.

A pagamento oltre il costo del biglietto:

  • la cava dei Twergi
  • pattinaggio su ghiaccio
  • trenino renna express
  • slitta volante di Babbo Natale

Per noi, missione compiuta: letterina consegnata e tanto tanto divertimento per questa giornata trascorsa in famiglia.

Se questo articolo vi è piaciuto, lo avete trovato utile o interessante, non dimenticate di condividerlo! 

 


Silvia, classe 1985, mamma di una patatona, un angelo e una bimba-arcobaleno, nonché moglie, viaggiatrice, scrittrice e fotografa (improvvisata). Agente di viaggio e social media writer un tempo, travel blogger oggi.

Comments

  1. Ciao volevo prendere spunto e andare anche io a visitare Ornavasso e la casa di babbo natale. Ho un bimbo di 1 anno me lo consigli o meglio aspettare?
    Grazie

    • Ciao! Diciamo che un anno è un po’ piccolino anche se il parco è pensato per i più piccini.
      Noi siamo andati insieme ad amici che hanno un bimbo di 11 mesi… diciamo che lui più che altro ha passato una giornata diversa all’aria aperta.
      Poi dipende anche dal tuo bimbo…
      Le mie hanno cominciato a godersi certi “eventi ” dall’anno e mezzo in su..
      Diverso se invece accompagna un fratellino o sorellina più grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *