Perchè questo Blog?

MammaInViaggio

La vita stessa è un viaggio..

Con i sui imprevisti, i suoi momenti di spensierata leggerezza, di felicità..

Fatta ogni giorno di luoghi nuovi, di visi nuovi, ma alla stesso tempo della solita routine e delle stesse persone…

Un viaggio, insomma… il più bel viaggio.

 

 

Il mio più bel viaggio

Il viaggio più bello che ho fatto, metaforicamente parlando, è iniziato il 25 Dicembre 2010.

Penserete: un favoloso regalo di Natale! Sì, esatto, vi rispondo io.
Dunque dicevo, il giorno di Natale mi sveglio di buon’ora e so già cosa mi attende.. Non dei colorati pacchi da scartare (quello l’ho già fatto la sera precedente!), bensì un test di gravidanza che risulta positivo!

Ecco, comincia la mia nuova avventura che mi porta, il 31 Agosto 2011, a diventare mamma della mia patatona, Aurora.

Ma non finisce qui, infatti dopo un periodo di alti e bassi (direi un viaggio attraverso strade sconosciute e piene di buchi), scopro di aspettare un secondo bimbo a Marzo 2013. Spero che questa sia la fine di una strada accidentata, ma purtroppo, i miei, i nostri sogni si infrangono solo poche settimane dopo, quando un aborto spontaneo si porta via il mio bimbo.
Il mese seguente sono pronta a ripartire, vivendo quella che sarà la peggior avventura della mia esistenza.

Lutto Perinatale Camilla MammaInViaggioCamilla dovrebbe nascere il 27 Gennaio 2014, giorno più, giorno meno.. In realtà la piccola birba, dopo avermi fatta disperare per nove mesi, si fa attendere più del dovuto, nascendo solo il 5 Febbraio 2014.

C’è solo un particolare da aggiungere: Camilla nasce in silenzio, dormendo…il suo piccolo cuoricino ha smesso di battere durante la notte poche ore prima dell’induzione..

Il viaggio che ho cominciato quel giorno non è facile da riassumere, anche se non è difficile da spiegare (e per chi volesse, può leggerlo qui : Senza Te ).

Ho elaborato il lutto, così si dice, anche se questo non vuol dire aver dimenticato la mia bambina-angelo o non piangere più la sua mancanza.

Adesso mi occupo di Vanessa. “Chi è?”, vi chiederete. Beh, la mia terza bambina! (quarta se calcoliamo il bimbo perso a 8 settimane). Lei è la nostra bimba arcobaleno; così si dice, perché dopo la pioggia, torna sempre il sereno.

mare MammaInviaggio

Ecco, quindi, che vi ho raccontato la mia storia, che è solo una parte del mio viaggio, ma è sicuramente la più bella (anche se la più dolorosa).

Ciò che mi hanno insegnato le mia bambine, ma soprattutto Camilla, è di continuare a guardare al domani con il sorriso (anche se a me non riesce bene come a loro!), e soprattutto di vivere..

Così, oltre a viaggiare lungo il sentiero metaforico della vita, viaggio con le mie bambine e mio marito verso mete più o meno conosciute.

 

Ed è proprio quello che farò in questo blog: vi racconterò dei nostri viaggiche organizzo meticolosamente, perché questo è il mio caratterecon un occhio di riguardo al portafogliosiamo mamme e al giorno d’oggi il risparmio è d’obbligo! – e alle attività per bambini, ma anche del mio viaggio personale