Crostoli ripieni di marmellata o mostarda senza glutine Food

Anche quest’anno Carnevale cadrà a Febbraio, il 28 sarà Martedì Grasso, quindi relativamente presto considerando che abbiamo da poco concluso i festeggiamenti natalizi e del nuovo anno e già ci ritroviamo immersi nell’atmosfera burlesca di questa festività.

Ma oggi non sono qui a raccontarvi nel particolare del Carnevale, bensì vi parlo di una nuova ricetta a tema – ovviamente- , facile e veloce – ovviamente- e senza glutine – ovviamente-. 

Dopo tutte queste ovvietà, so che starete pensando: “Ma come? Abbiamo appena finito con cenoni e pranzi vari e ci tocca di novo mangiare? Proprio adesso che mi ero deciso/a cominciare la dieta detox?”
Beh, ma a Carnevale il dolcetto ci vuole, quindi preparatevi a cucinare con me i Crostoli ripieni di marmellata o mostarda.
Mia nonna, da buona veneta, li chiamava “crusli” ed è uno dei dolci che amo di più.
Devo ammettere di non essere una gran golosa di torte varie, preferisco piuttosto il cioccolato e la Nutella (ok, lo so che fa male, contiene olio di palma, ecc, ma in certi momenti è davvero la mia migliore amica!), e poi mi piacciono loro, i crusli, o meglio crostoli.crostoli-ripieni-mammainviaggioCominciamo, quindi, a prepararli.

Per la ricetta vi occorrono:
500 gr di farina (senza glutine, io usa MixIt! di Schar)
2 uova
50 gr di zucchero
50 gr di burro
1 limone
marmellata o mostarda (circa 300gr, ma dipende da quanta ne volete mettere)
olio di semi di arachidi per friggere
sale

Ecco come prepararli:

Lavare un limone e grattugiarne la scorza; stemperare lo zucchero in due cucchiai di acqua tiepida; versare la farina a fontana su un piano da lavoro e unire un pizzico di sale, poi sgusciare nel centro le uova e unire il burro morbido a fiocchetti, un cucchiaino di scorza di limone e lo zucchero precedentemente diluito nell’acqua.

Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo, poi avvolgerlo in un telo e lasciarlo riposare in un luogo fresco per circa un’ora.

A questo punto riprendere l’impasto e stenderlo fino ad ottenere una sfoglia sottile. Con la rotella dentata tagliare tante strisce della lunghezza di circa 10 cm.
È il momento di aggiungere la marmellata!
Stenderne un velo (a chi piace, può utilizzare la mostarda che dona quel gusto un po’ più piccante) e ripiegare la striscia a metà per il lungo e tagliarla a rombi.

crostoli-ripieni-di-marmellata-o-mostarda-mammainviaggio

Friggere i crostoli così ottenuti in abbondante olio ben caldo finché saranno dorati, quindi scolarli e appoggiarli su un foglio di carta assorbente o scottex in modo che perdano l’unto in eccesso.
Il nostro piatto è quasi pronto, un’ultima spolverata di zucchero a velo e … buon appetito!

Conoscete altri dolci tipici di Carnevale? Parlatemene nei commenti!
E non dimenticatevi di condividere o lasciare un like nei bottoni social , Grazie!


Silvia, classe 1985, mamma di una patatona, un angelo e una bimba-arcobaleno, nonché moglie, viaggiatrice, scrittrice e fotografa (improvvisata). Agente di viaggio e social media writer un tempo, travel blogger oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?